• Nuovo
Policarbonato Compatto 4mm - Macrolux Stabilit Suisse - 1

Policarbonato Compatto 4mm - Macrolux

25,20 €
Tasse incluse Spedizione esclusa
297 articoli
Consegnato entro 5 giorni lavorativi

Pannello Policarbonato Compatto Trasparente - Spessore 04 mm - Macrolux

I Pannelli in Policarbonato Compatto trasparente offrono robustezza, trasparenza, leggerezza, flessibilità, resistenza alla fiamma.

Sono trasparenti come il vetro, pesano la metà e sono 250 volte più resistenti.

Sono praticamente indistruttibili e presentano migliori proprietà di isolamento termico ed acustico del vetro.

Il Policarbonato Compatto è l'unico materiale in grado di riunire trasparenza e resistenza con un’alta concentrazione d’assorbitori di raggi UV.

Quest'ultimi filtrano la luce e ne riducono l’invecchiamento, garantendo così un’ottima resistenza anche dopo una lunga esposizione al sole.

I pannelli Macrolux della Stabilit Suisse sono considerati il top della categoria

Applicazioni Ideali

industriale01 commerciale01 sanità01 ediliziapubblica01 architettura01 rurale01 

decorazione01 faidate01 sportivi01 residenziale serre

garanzia10macrolux-multiwall

Lunghezza
Larghezza
Quantità
Disponibile

 

Termini e Condizioni d'uso

 

Modalità di Consegna

 

Termini per il Recesso

MSS04TR100
297 Articoli

Scheda Tecnica

Colore
Trasparente
Spessore
4 millimetri
Larghezza
1020 millimetri
Peso
4,8 KG al metro quadro
Protezione UV
Ambo i lati
Garanzia
Dieci anni
Marca
Macrolux Solid

riferimenti specifici

ean13
8322735720629
upc
827332994841
Nuovo prodotto

Scaricare

Scheda Tecnica Solid 4 mm

Scheda Tecnica Policarbonato Compatto Solid da 04 millimetri della Stabilit Suisse

Scaricare (331.91k)

Schema Accessori Solid

Schema di utilizzo degli accessori per Policarbonato Compatto Macrolux Solid della Stabilit Suisse

Scaricare (229.14k)

Commenti Nessun cliente per il momento.

Policarbonato Compatto cos’è?

Il policarbonato compatto è un materiale che può essere utilizzato in svariati settori, primo tra tutti nell’edilizia alternativa.

Grazie alla sua versatilità d’impiego, viene utilizzato anche nell’aeronautica, nei trasporti e persino nell’ottica.

In generale il policarbonato è un materiale che si caratterizza per la sua resistenza e durevolezza nel tempo, ma che differenza c’è tra il policarbonato compatto e quello alveolare?

Il policarbonato compatto si differenzia da quello alveolare sostanzialmente per la sua totale trasparenza.

Le lastre in policarbonato compatto, inoltre, vantano eccellenti proprietà fisiche, sono infatti resistenti agli urti e la loro elasticità le rende pressoché infrangibili.

Tra le caratteristiche del policarbonato compatto c’è anche la protezione dai raggi UV, senza rinunciare a un’ottima luminosità.

Queste sono caratteristiche perfette per la realizzazione di tettoie, pensiline e serre.

I campi di applicazione del policarbonato

Nel settore edile il policarbonato viene spesso utilizzato in sostituzione del vetro poiché assicura la stessa trasparenza, resistenza e duttilità.

Viene frequentemente impiegato per le coperture degli edifici in quanto tollera e sopporta senza problemi ogni tipologia di agente atmosferico.

In virtù della sua trasparenza è impiegato spesso per la realizzazione di verande, finestre e terrazzi dove è richiesta la filtrazione di luce solare.

Nelle abitazioni e negli edifici pubblici il policarbonato è indicato per le caratteristiche di isolamento termico che assicurano un notevole risparmio energetico.

Grazie alle sue caratteristiche multifunzionali il policarbonato potenzialmente può essere applicato in tutti i settori industriali.

Viene utilizzato per la realizzazione di protezioni antinfortunistiche, per la costruzione di bottiglie, per i tettucci e gli oblò degli aeroplani.

Ma anche per la fabbricazione di tubi, per i caschi e le coperture dei fanali e anche per i giubbotti antiproiettili e gli scudi antisommossa.

Coperture, finestrature e pannelli.

Gli utilizzi del policarbonato nell’edilizia alternativa

Il policarbonato risulta molto efficiente per la realizzazione di coperture sia piane che curve.

Ma le sue proprietà assicurano un notevole risparmio economico ed una grande durata nel tempo.

Questo spiega il suo massiccio utilizzo sia in ambienti privati che pubblici.

Altro elemento che ha favorito la sua diffusione per lucernari, verande e pensiline che permettono di far entrare raggi solari è la notevole facilità della messa in opera.

Le lastre vengono installate direttamente nel telaio di copertura e successivamente isolate con apposite guarnizioni.

Nel caso fosse necessario tracciare la provenienza del materiale, grazie alla marcatura laser è possibile realizzare delle incisioni sul policarbonato.

Le lastre in policarbonato offrono le stesse proprietà del vetro e vengono spesso utilizzate per le finestrature dei palazzi.

Le lastre risultano estremamente leggere quindi non appesantiscono la struttura, ma offrono comunque un elevato grado di resistenza.

La leggerezza e la facilità di montaggio di questo materiale ha favorito la diffusione dei pannelli in policarbonato per facciate e verande degli edifici.

Grazie alla sua notevole duttilità e versatilità i pannelli in policarbonato trovano un ampio utilizzo anche nelle varie soluzioni di interior design.

Perchè il Policarbonato?

Il policarbonato, un poliestere dell’acido carbonico, derivante dal composto organico chiamato bisfenolo, utilizzato nella sintesi delle materie plastiche.

Quando parliamo di policarbonato ritroviamo due parole chiavi: RESISTENZA e DUREZZA.

Il policarbonato utilizzato nella costruzione di pensiline, coperture e tettoie è il policarbonato compatto (PCC).

La sua lavorazione è semplificata poiché si può curvare a freddo data la forte malleabilità.

Per le nostre tettoie e coperture dopo vari studi abbiamo deciso di utilizzare lastre in policarbonato compatto di spessore 4 mm resistenti ai raggi UV.

Questa soluzione ci è sembrata la migliore e ce lo confermano ogni giorno i nostri clienti. Trasparenza.

Ha un indice di trasparenza di 0,86 quindi buona.

Resistenza: Ha un’ottima resistenza agli urti, è infrangibile e molto resistente agli agenti atmosferici e non richiede la termoformatura.

Una lastra di 4 mm di policarbonato compatto resiste ad una forza applicata di 200 Joule.

Il carico supportato da una pensilina sottoposta a rigorosi test in caso di neve può arrivare fino ai 170 kg/m2.

Le lastre hanno una garanzia sicura decennale.

È la materia plastica più resistente a graffi e urti, oltre ad avere un’elasticità superiore alle altre materie plastiche ed ha meno tendenza ad ingiallire rispetto al Plexiglas.

Comunque, l’eventuale ingiallimento nel tempo è risolvibile con il trattamento UV delle lastre, le quali resistono in questo modo agli effetti dovuti all’esposizione solare.

Con il policarbonato si va sulla luna!

Ebbene sì, è considerato il miglior materiale addirittura dall’industria aereo spaziale.

Infatti, i nuovi copolimeri di policarbonato per estrusi sono utilizzati all’interno degli aerei, con l’obiettivo di ridurre il loro peso garantendo un’ottima sicurezza.

Grazie alla sua buona trasmissione luminosa e alla protezione contro gli UV è indicato nella produzione di binari, parti di sedili o lenti.

Inoltre, secondo gli standard ASTM E662 il policarbonato presenta un livello bassissimo di tossicità soddisfando i requisiti di tossicità al contrario del Plexiglas.

È inoltre utilizzato come componente delle tute degli astronauti durante le attività extraveicolari per isolarsi dall’ambiente esterno.